ISOLA DEL LIRI – 17 APR –  Un dipendente del Comune di Isola del Liri denunciato dai carabinieri per peculato. Secondo le accuse l’uomo, un 57enne addetto  al rilascio delle concessioni cimiteriali, si è appropriato nel tempo di mille euro destinati all’acquisto di valori bollati da apporre su 33 contratti cimiteriali, stipulati tra febbraio e Aprile 2017.

Come agiva – secondo gli inquirenti – il dipendente comunale? Il 57enne staccava le marche da bollo dalle vecchie autorizzazioni e le riutilizzava applicandole sui nuovi contratti cimiteriali. A quel punto – dicono i carabinieri – si faceva pagare il corrispettivo valore delle marche da bollo dagli ignari cittadini che avevano presentato le domande.

Dopo alcune segnalazioni i carabinieri della stazione di Isola del Liri e della compagnia di Sora hanno avviato le indagini. Dopo aver avuto diversi riscontri  hanno sequestrato svariati atti in comune ad Isola del Liri.  Quanto ricostruito è stato poi trasmesso alla Procura di Cassino che ha iscritto nel registro degli indagati il dipendente, finito nei guai per peculato.