Le operazioni dei carabinieri Nas non si fermano: in due distinti controlli operati nel pontino sono stati chiusi un ristorante per gravi carenze igieniche, due depositi e due laboratori di alimenti perché, oltre che non autorizzati, erano privi dei requisiti igienico-strutturali.

I carabinieri oltre al consueto sporco grossolano su pavimenti, pareti e piani di lavoro hanno trovato frigoriferi con ghiaccio non rimosso, impianti  di illuminazione o di areazione non pertinenti.

Sull’isola di Ponza i militari del NAS di Latina, insieme ai colleghi  della locale  stazione ed al personale della locale ASL, hanno eseguito un controllo presso un ristorante: qui , secondo le accuse, sono emerse gravi carenze igienico e strutturali per cui è stata disposta l’immediata chiusura dell’esercizio pubblico sino alla rimozione degli inconvenienti rilevati. Sono state comminate sanzioni amministrative per un valore di mille euro. Il valore della struttura ammonta a 200 mila euro.

Controllato un ristorante anche a Fondi. Nel corso dell’ispezione  i militari hanno rilevato la presenza di due depositi e altrettanti locali destinati alla manipolazione degli alimenti (prodotti ittici e carnei), per una superficie complessiva di circa 100 mq utilizzati nonostante le gravi condizioni igieniche e  strutturali e privi di autorizzazione.

Al termine degli accertamenti i militari hanno proceduto alla chiusura dei  locali abusivi con le imposizioni di tutte le prescrizioni di adeguamento ai requisiti di legge dal valore di 150.000 euro.

Per le violazioni amministrative contestate i militari hanno applicato al titolare una sanzione pari a mille euro.