FROSINONE – 16 MAG – Ultime fatiche di campionato per il Frosinone, all’orizzonte c’è il prestigioso match del Meazza di milano.

Sarà la penultima sfida di un’annata ancora difficile da digerire per Baroni e company. Resta l’onore ed in questo caso il prestigio di poter affrontare una grande squadra come il Milan.

L’ultimo confronto tra il Frosinone ed i rossoneri risale al 1° maggio del 2016.

Era il Milan di Brocchi, sulla panchina gialloazzurra c’era Roberto Stellone, la gara finì con un pirotecnico 3-3. Il Frosinone andò addirittura in vantaggio per 3-1 ma poi il Diavolo con le reti di Antonelli e Menez su rigore riuscì a pareggiare i conti. Fu per l’intero popolo giallo azzurro un intenso momenti di orgoglio.

Domenica gli uomini di Baroni punteranno proprio sull’orgoglio e la gioia di una ipotetica vittoria potrebbe diventare realtà.  Intanto in casa Frosinone si pensa al futuro. C’è da sciogliere i nodi di direttore sportivo ed allenatore ma cìè tra i giocatori chi già si è candidato per la prossima stagione in serie B. Parliamo di Nicolo’ Brighenti.

Il difensore è stato opsite di Radio Day dove ha ammsseo che nel torneo cadetto vorrebbe togliersi qualche soddisfazione con la maglia giallo azzurra. Il centrale ha parlato anche della stagione appena trascorsa: ” E’ stata un’annata negativa per tutti quanti. Personalmente ha detto Brighenti  – non sono soddisfatto perché non ho giocato molto. E’ chiaro non voglio entrare nei meriti delle scelte tecniche perché non sono di mia competenza. Però sono contento di aver trovato continuità in questo finale di campionato e di essermi fatto trovare pronto quando sono stato chiamato in causa”.