BRESCIA – 17 GEN – Il Frosinone riparte con un ko: i canarini cadono a Brescia per 3-1. Una prestazione opaca quella offerta dalla squadra giallazzurra che paga anche errori individuali in occasione dei gol subiti.
E’ vero, al Rigamonti era arrivato, comunque, un Frosinone rimaneggiato tra squalifiche ed acciacchi, ma molti dei canarini hanno stentato.
In avvio Stellone schiera i suoi con un 4-3-3. A centrocampo c’è il trio composto da Frara, Altobelli e Musacci. In avanti Daniel Ciofani è supportato da Paganini e Masucci.
Chi pensa di trovare un Brescia arrendevole per via delle note vicende societarie si sbaglia di grosso. La gara parte subito in equilibrio ed, anzi, dopo sette minuti sono proprio i lombardi a passare.
Errore in disimpegno di Zanon, ne approfitta Caracciolo che insegue il pallone e calcia: Pigliacelli respinge ma la sfera carambola sui piedi di Matteo Ciofani e si insacca in rete. E il gol dell’uno a zero.
Il Frosinone cerca di riordinare le idee ma di pericoli Arcari ne corre pochi. Al 15esimo ci prova Paganini di te-sta ma la sua conclusione è abbondantemente fuori dallo specchio. Sull’altro versante è Sestu a provarci al volo: Pigliacelli è attento. Al 21esimo Masucci servito di testa da Daniel Ciofani prova il gol in rovesciata ma Arcari è attento. I canarini faticano a torvare sbocchi. La mediana soffre: il solo a salvarsi in quel reparto è ca-pitan Frara.
Poco dopo la mezz’ora il Brescia si fa vedere due volte con Bentivolgi, ma senza fortuna.
Si va al riposo con i lombardi in vantaggio,. Nella ripresa ci sia spetta un Frosinone arrembante ma è ancora un volta è il Brescia ad andare in rete. E ‘il 7 minuto. Lancio per Caracciolo, Pigliacelli sbaglia il tempo dell’uscita e rimane a metà strada. Caracciolo serve Corvia che insacca. E’ il due a zero. Il Frosinone accusa il colpo. Stellone prova le carte Curiale e Carlini dalla panchina. Poi è la volta dell’acciaccato Dionisi. Ma i giallazurri non riescono a creare grandi occasioni fino al 34esimo quando c’è un sussulto del Frosinone. Ottima giocata di capitan Frara , palla a Curiale che a giro insacca. E’il gol che riapre i giochi. Il Frosinone non ha più la forza per pareggiare il match. Anzi, il Brescia arrotonda il risultato nell’ ultimo dei cinque minuti di recupero con Di cesare in contropiede. Finisce 3-1 per il Brescia. Il Frosinone si lecca le ferite e torna casa a mani vuote.