CROTONE – 24 GEN – Ko ed ultimo posto in classifica. Peggio di cosi non poteva andare per il Latina di Iuliano che cade a Crotone per 2-1. Dire che le cose si stiano mettendo malissimo per i nerazzurri è dire poco.
Sul risultato pesa, però, e come un macigno, l’espulsione rimediata per un doppio giallo da Angelo nella ripresa.
Allo “Scida” Iuliano si presenta con il 4-3-3. Il tecnico in avanti da subito fiducia al neo arrivato Oduamadi, assieme a Ristovski e Sforzini.
Nel primo quarto d’ora di gara succede praticamente nulla. Pochissimi i sussulti fino al 19esimo quando arriva la prima occasione per i nerazzurri. Crimi, servito da Sforzini, da buona posizione calcia alto.
I padroni di casa si fanno vedere al 23′: Di Gennaro blocca a terra il destro a giro di Ciano. La gara si snoda sul filo dell’equilibrio, salvo poi infiammarsi letteralmente negli ultimi cinque minuti di gioco. Prima passa il Crotone su rigore, poi pareggi il Latina.
Il vantaggio dei padroni di casa arriva al 40′: Brosco in area allarga il braccio su Terragrossa che cade. Per l’ arbitro è rigore. Ciano non sbaglia.
Passano 4 minuti e il Latina pareggia grazie a Valiani che supera Cordaz con un destro imparabile che si infila all’angolino.
Nella ripresa Il Crotone al posto di De Giorgio presenta Ricci. Un cambio che si rivelerà azzeccato.
I rossoblu sono subito pericolosi: al 2′ Di Gennaro è strepitoso su Torregrossa.
La svolta in negativo del match per i ragazzi di Iuliano arriva al 22esimo. Doppio giallo per Angelo e doppia anticipata. Il Crotone ne approfitta e poco dopo arriva il gol con Torregrossa servito proprio da Ricci. E’il 27esimo.
Iuliano prova ad inserire Talamo al posto di Oduamadi, ma il risultato non cambia più. Dopo 6 minuti di recupero finisce 2-1 per i padroni di casa. Il Latina sprofonda sempre di più in classifica: per raggiungere l’obiettivo della salvezza bisogna lavorare, e tanto.