Calcio – Settore giovanile, il Frosinone lancia il progetto “Poli Autorizzati”

FROSINONE – 26 LUG – In settimana è stato presentato, presso la sala conferenze dell’hotel “Bassetto” di Ferentino, il progetto “Poli Autorizzati”, la nuova sfida lanciata dal Frosinone Calcio atta allo sviluppo del proprio settore giovanile, prima nel suo genere. Cosi come anni fa la società giallazzurra fu tra le prime a credere nella trasformazione della scuola calcio in “Accademia”, oggi si pone un nuovo obiettivo quello di avere otto “feudi” verso i quali si tenterà di convergere i migliori talenti delle relative zone di competenza. Il progetto pilota, prevede la copertura totale del territorio laziale, con, al momento, l’unica eccezione rappresentata dalla società ASD Boys Rocca Ravindola che opererà nella regione Molise. Oltre alla provincia di Frosinone, base operativa della società, le altre quattro provincie saranno così monitorate: Rieti: Polisportiva Cantalice Viterbo: ASD Polisportiva Vigor Nepi Latina: ASD San Donato Pontino Roma: APD Aurelio Fiamme Azzurre (centro); ASD Monterotondo Calcio (nord); US Palestrina (sud); ASD Anzio Calcio 1924 (litorale). Oltre al responsabile organizzativo del progetto, Roberto Guerra, da anni già collaboratore della società, il direttore generale Ernesto Salvini ha deciso di affidare l’incarico di coordinatore tecnico ad un “uomo di calcio” di indiscusso spessore tecnico ed umano come Angelo Orazi. Il tecnico spoletino rappresenterà il fiore all’occhiello di questa iniziativa mettendo a disposizione di dirigenti, tecnici e calciatori dei “Poli Autorizzati” la propria esperienza di calciatore prima (Roma, Verona, Pescara, Udinese, Catanzaro), e di tecnico affermato poi avendo allenato per gran parte della sua carriera nei campionati di serie B e serie C (tra le altre: Palermo, Ternana, Ascoli, Atletico Catania).