Con il pareggio 1-1 rimediato in casa contro l’Avellino, il Frosinone ha dovuto rinunciare al sogno di dominare la vetta della classifica scavalcando la capolista Palermo, una squadra più che determinata a rientrare nel campionato calcistico di massima serie. Se non sorpassato, il Palermo è stato comunque agganciato dalla squadra di Longo che si candida ad essere protagonista delle scommesse dei tifosi abbinate alle alte quote serie A di William Hill. Il primo tempo della partita giocata sul campo del Frosinone aveva visto gli irpini conquistare il vantaggio al 5′ grazie ad un calcio di rigore messo a segno da Castaldo. Dopo il primo momento di smarrimento il Frosinone reagisce prontamente alla situazione e prova a trovare un varco nella porta avversaria prima con Ciano che tira colpendo la traversa e subito dopo con Dionisi che centra il palo. Nulla di fatto ma la lotta che vede il Frosinone impegnato a pareggiare i conti con gli ospiti continua a vivacizzare il rettangolo verde. Tutto il primo tempo scivola all’insegna del grande calcio che manda in delirio le due tifoserie.

Durante il secondo tempo le due formazioni risentono dell’assenza di due giocatori costretti ad uscire per infortunio, infatti il Frosinone è costretto a fare a meno di Ciofani mentre l’Avellino vede uscire di scena Lasik. Dopo avere provveduto alle sostituzioni di rito il secondo tempo inizia con un Avellino che abbassa decisamente la guardia concedendo ad un rinvigorito Frosinone di guadagnare il gol del pareggio con Daniel Ciofani. Uomo di punta di mister Longo, Daniel Ciofani segna contro i campani la sua quinta rete in serie B. Con il gol del pareggio gli animi ciociari si riaccendono e iniziando a coltivare il sogno della vittoria che li decreterebbe dominatori della classifica. Il Frosinone inizia a condurre un gioco all’insegna dell’attacco ma sono ancora una volta gli irpini ad avere la possibilità di portarsi in vantaggio con Castaldo che minaccia per ben due volte la porta avversaria difesa da un eccezionale Bardi. La professionalità del portiere ciociaro salva il risultato e la gara del “Benito Stirpe” termina con un pareggio.

Malgrado il risultato di parità abbia arrestato la corsa del Frosinone, la squadra ciociara ha ancora una concreta possibilità di avere la meglio sul Palermo nel caso in cui la formazione rosanero non riuscisse ad imporsi col Cittadella nella partita fissata per lunedì 20 novembre. L’Avellino conquista il suo ennesimo pareggio ma guadagna comunque un punto che gli consente di portarsi in decima posizione a quota 19, molto vicina alla zona playoff. A proposito dell’Avellino, non si può fare a meno di fare un cenno ad un fatto poco gradevole che ha aperto la gara, stiamo parlando dell’atteggiamento ostile dei tifosi biancoverdi nei confronti di Taccone e Ferullo, i due massimi vertici della società campana presenti nella tribuna d’onore  dello “Stirpe”. Altro pesante episodio che ha funestato la  gara degli ospiti è stato l’infortunio occorso a Lasik, trasportato prontamente in ospedale con sospetta diagnosi di frattura di tibia e perone.