SORA – 13 MAR – Domenica al Palaglobo andrà in scena l’ultima sfida di questa stagione da giocare tra le mura amiche. Seconda partita consecutiva per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che domenica alle ore 18,00 ospiterà Brescia, l’unica compagine a non aver ancora calcato il rettangolo da gioco sorano in questo settantesimo Campionato di Serie A2 Unipolsai.
Decima giornata del girone di ritorno dunque che vede i lombardi arrivare in terra volsca con l’obiettivo dichiarato della terzultima posizione della classifica abitata attualmente da Tuscania distante 2 lunghezze. Questa è l’ambizione del club del presidente Giuseppe Zambonardi al primo anno di partecipazione al Campionato di Serie A2 dopo la trionfale marcia del torneo di B1 della scorsa stagione. Attualmente Brescia è la penultima della classe con 16 lunghezze all’attivo figlie di cinque gare vinte, da tre punti con Alessano, Tuscania e Castellana Grotte, e al tie break a Reggio Emilia; i punti rosicchiati al quinto set perso sono stati intascati invece con Castellana Grotte, Ortona, Corigliano e Tuscania.
Questo l’avversario di giornata della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che ha ancora due gare per confermarsi seconda della classe e perché no, per migliorarsi. L’ultimo turno contro la Sieco Service Ortona è stato di quelli che lasciano il segno. Si potrebbero definire “prove tecniche di Play Off” ma quello che è certo è che a essere alti sono stati il gioco, i valori in campo e quelli sugli spalti con l’Impavida supportata da oltre centocinquanta tifosi che hanno colorato di bianco-blu il PalaGlobo e con i sorani che hanno risposto alla grande con presenza, voci e colori. Sicuramente contro Ortona a Sora qualcosa è mancato ma questo può capitare anche a una squadra dai grandi numeri come quella di coach Soli, numeri che popolano le classifiche di rendimento stilate dalla Lega Pallavolo Serie A.