PERUGIA – 25 GEN – Dopo la maratona vinta la scorsa settimana con Ravenna, Latina si ripete per altre due ore e mezzo a Perugia. Non riesce a chiudere una palla partita e subisce la sconfitta ai vantaggi dai padroni di casa. Si giocava la 16ma giornata della SuperLega UnipolSai. Quindi Perugia e Latina si spartiscono la posta in palio che gli permette di incrementare la classifica. Una gara giocata a ritmi alterni dalle due formazioni dove ha prevalso Aleksandar Atanasijevic autore di 38 punti, vicino al record di Sabbi di 42 (Verona-Molfetta dello scorso anno).

La gara inizia in equilibrio le due formazioni che si alternano al comando, ace di Fromm e muro di Vujevic 5-4, ace di Starovic e Urnaut 6-8, pipe di Fromm 9-8 e Rawerdink 11-12, Atanasijevic al servizio (un ace) per il primo allungo con un muro di De Cecco per il 15-12 che in pontini non riescono a colmare e il parziale si chiude 25-21. Blengini inserisce Skrimov e Semenzato nel secondo set e i pontini con un muro di van de Voorde si portano 6-9 e poi allungano con un muro di Urnaut 10-16 e un altro del belga 11-16, Grbic cerca dalla panchina le contromosse, e con un ace di Paolucci riacciuffano la parità sul 21-21, ma nel finale entra in azione Urnaut che in attacco e con un muro chiude il parziale 21-25. Nel terzo set prende subito un discreto margine la Sir Safety che si porta 6-2, ma Skrimov con due contrattacchi ricuce 7-6, ancora gli Umbri 10-7, due muri e un primo tempo di van de Voorde rovesciano il parziale a favore dei pontini 12-14, Grbic inizia a inserire nuove energie dalla panchina (14-14), muro di Semenzato (15-17), van de Voorde (18-21) e un ace di Sasha Starovic mette fine al set 21-25. Grbic tenta la carta Sander nel quarto set, le due formazioni si alternano al comando: muro di Buti (2-0), muro di Statovic (3-4), Atanasijevic (7-5), muro di Semenzato e Sottile (9-12), Atanasijevic (15-14), Skrimov (15-16), poi la serie dei padroni di casa che con un ace e un contrattacco di Vujevic chiudono 25-19.
Tiebreak, ace di Skrimov (0-1), invasione pontina (2-1), errore Atanasijevic (3-4), muro di Barone (5-4), pipe di Urnaut ed errore di Atanasijevic (6-8). Filotto di Perugia con Buti, errore pontino e Atanasijevic (10-8), errore di Barone e muro di van de Voorde (13-14), contrattacco di Atanasijevic e muro di Barone per il 16-14.