Bergamo – La Fiaccola benedettina accende la speranza nel giorno dedicato alle vittime del covid 19

18 marzo 2021:  giornata nazionale in memoria delle vittime del covid 19. Un giorno che evoca delle immagini ben precise a tutti noi: la colonna di mezzi dell’esercito che lasciava Bergamo con le bare. Il cimitero della città era al collasso e le salme andavano trasportate nei forni crematori delle regioni circostanti.

A distanza di un anno l’Italia intera si stringe e ricorda quel dolore, tanto forte, quanto è forte però la speranza di superarlo. Per questo a Bergamo oggi si accende una luce: è  la fiaccola benedettina pro pace et europa una. Un viaggio   condiviso dai tre sindaci delle città benedettine che   insieme al primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori hanno vissuto un momento di grande intensità e commozione ma anche di rinnovata e condivisa speranza.