Frosinone/Latina – Tari, Addizionale Irpef, Tosap: quanto costano ai cittadini? Ecco i comuni più cari…

Le principali fonti di entrata finanziaria per le amministrazioni, a tutti i livelli, sono le tasse e le imposte pagate da cittadini e imprese.

Sono  somme   necessarie all’erogazione e alla gestione dei servizi sul   territorio. Rappresentano quindi il contributo che ognuno di noi fornisce alla comunità, per il suo funzionamento. Di cosa parliamo?  Dei tributi sulle   abitazioni, l’addizionale comunale Irpef, l’imposta comunale propria, le tasse sulle concessioni di competenza comunale, sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, solo per citarne alcune. 

Ed    Openpolis, fondazione indipendente che promuove progetti per l’accesso alle informazioni e alla trasparenza della pubblica amministrazione, fotografa la Penisola in base all’apporto che ciascun cittadino versa al proprio comune di residenza.

I dati che ne escono sono diversi. Partiamo dai capoluoghi. A Frosinone ogni cittadino versa annualmente 556 euro di imposte, una somma che negli ultimi anni è rimasta invariata. Cresce di 20 punti percentuale invece la somma che si versa a Roma con 834 euro pro capite.

Tornando alla provincia ciociara la più cara è Filettino con 1276 euro che ogni residente paga ogni anno di tasse e imposte comunali. Agli antipodi c’è Vico nel Lazio con 177 euro pro capite. In mezzo c’è un ampia fetta di amministrazioni che si aggira tra i 300 e i 400 euro di tasse per ogni residente.

E’ il caso di Cassino a 365 euro, poco meno ad Alatri.  300 euro circa ad Aquino.  Sora si attesta a quota 400.  

Tra i comuni meno esigenti coi loro cittadini ci sono Colfelice, Viticuso e Terelle con poco più di 200 euro tra tasse varie che i residenti versano alle casse comunali.

A Latina  se ne pagano 468. Più economiche  Cisterna ed Aprilia con 400 euro circa  a testa.  570 a Terracina , poco meno a Formia.  Ben 730 euro pro capite a Gaeta e Sperlonga. Il record nel basso Lazio spetta a Ventotene con 1123 euro che ogni cittadino residente dell’isola pontina versa annualmente per tasse e imposte. I più fortunati in provincia di Latina sono i residenti di Roccasecca dei Volsci con poco più di 200 euro pro capite che ogni anno versano nelle casse del loro comune.