FORMIA – 24 MAR – La picchiava, la minacciava di morte e la costringeva ad avere rapporti sessuali con lui: è la ricostruzione dei carabinieri di Formia che hanno arrestato un 44enne del posto. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, minacce e violenza sessuale.

Gli episodi di violenza secondo gli inquirenti andavano avanti da un anno ma la vittima di 43 anni non aveva mai avuto il coraggio di denunciare il suo convivente, quell’uomo che diceva di amarla.

E’ stata l’ennesima lite a farla parlare, a decidere di raccontare tutto ai militari intervenuti. A chiamare il 112 sono stati i vicini di casa, allarmati dalle urla della donna. Una volta sul posto, i carabinieri hanno trovato l’uomo che inveiva contro la compagna e la minacciava di morte. La 43enne a quel punto ha parlato: ha raccontato che l’uomo poco prima l’aveva costretta ad avere rapporti sessuali con lui e poi l’aveva picchiata. Una routine che andava avanti da un anno in base alla testimonianza della donna. Effettuati gli accertamenti del caso: per l’uomo è scattato l’arresto, ora si trova ai domiciliari in una casa di sua proprietà a Castelforte. Per la 43enne l’incubo è finito.