Il Pd di Roccasecca non voterà alle primarie del 3 marzo: è la forma di protesta scelta dal circolo cittadino per manifestare il proprio dissenso contro la decisione della regione Lazio di sopraelevare la discarica di Cerreto.

“Siamo prima di tutto cittadini di Roccasecca, in questo territorio siamo nati e in questo territorio viviamo. Il bene della nostra città, la salute della gente, sono principi molto più importanti della militanza in un partito. Per questo motivo abbiamo deciso di non votare alle primarie del Pd del 3 marzo, in protesta contro la decisione della Regione Lazio di sopraelevare la discarica di Cerreto”.

Il circolo spiega di aver inviato una lettera a Zingaretti oltre 20 giorni fa, chiedendogli di intervenire, ma ancora non c’è stata risposta.

“La nostra protesta continua – chiosa il comunicato – e confermiamo la scelta di non svolgere le primarie”.

Le richieste sono sempre le stesse, quelle che hanno visto la grande mobilitazione lo scorso 10 febbraio: annullamento del provvedimento di sopraelevazione della discarica, avvio dell’iter per individuare un nuovo sito, interventi per costringere Roma e il suo circondario a dotarsi di impianti e non gravare sulle altre province.

Il pd di Roccasecca sottolinea poi di aver avanzato la stessa richiesta a tutti i circoli dei comuni limitrofi, per dare un segnale forte da parte del territorio, ma solo San Giovanni incarico la condividerà.