TERRACINA – 01 FEB –  Dopo le polemiche, dopo la mobilitazione dei gilet arancioni, lunedì apre il cantiere per la realizzazione del nuove Ponte Sisto a Terracina.

Ad occuparsi dei lavori sarà la JansonBridging Italia srl,  che si è aggiudicata la gara europea bandita dalla provincia di Latina.

Il cantiere aprirà lunedì 4 febbraio e la durata dei lavori per la realizzazione del nuovo ponte è stimata in 45 giorni. Il vecchio ponte fu demolito nel settembre 2017 per le precarie condizioni i cui versava in seguito ad una relazione ad hoc sul rischio crollo.

Cosa prevede il progetto: un intervento di demolizione delle vecchie pile del ponte al posto delle quali saranno realizzati nuovi appoggi che serviranno a supportare il ponte vero e proprio, una struttura metallica che sarà fatta scorrere su rotaie per essere collocata definitivamente al suo posto.

“Con l’apertura del cantiere – spiega il presidente della Provincia Carlo Medici – apriamo concretamente la fase di costruzione del nuovo ponte sul fiume Sisto. Si tratta di un intervento importante per realizzare il quale sono stati superati una serie di ostacoli: con la demolizione delle pile e la sistemazione della nuova struttura  restituiamo a Terracina e all’intera area una parte fondamentale della viabilità, il ripristino della normale circolazione viaria.

Per il Presidente della Provincia le attività commerciali ed i residenti potranno dunque uscire dal lungo isolamento da qui a 45 giorni, quindi prima dell’estate.