Erano stati richiesti a gran voce dai tifosi ed anche noi, attraverso la nostra trasmissione “Bordocampo” abbiamo fatto più volte appello alla società e al Presidente Stirpe per nuovi prezzi dei biglietti. C’è bisogno del pubblico in questo rush finale e c’era bisogno di qualcosa che potesse avvicinare, soprattutto le famiglie, a spingere la squadra giallazzurra con una nuova politica dei prezzi per vedere le partite allo stadio “Stirpe”. E la società si è dimostrata sensibile, lanciando la campagna “ManoXMano” che entrerà in vigore a partire dalla gara di domenica col Toro, in cui sono previste riduzioni per i settori Tribuna Est e Superiore, ma soprattutto agevolazioni per le famiglie.

            Sì, ma come cambiano i prezzi? Facciamo un passo indietro e vediamo la politica dei prezzi applicata dalla società fino ad oggi. Assistere ad una gara dalla Tribuna Est fino ad oggi ha avuto un costo di 50 euro, 70 per la tribuna superiore, con i prezzi ridotti – donne, tra 14 e 18 anni ed over 70 – pari a 45 per la Est e 65 per la Superiore. Con la nuova iniziativa la prima riduzione sensibile è relativa ai tagliandi ridotti: in tribuna Est costeranno 20 euro, in superiore 30, con un ulteriore taglio per i bambini al di sotto dei 14 anni rispettivamente a cinque e dieci euro. I prezzi interi restano gli stessi.

            Nei big match (ad oggi restano solo le gare con Inter e Napoli) il prezzo fissato era: Tribuna Est intero 80, ridotto 70 euro; tribuna superiore intero 110, ridotto 100. Anche qui i prezzi interi non cambiano, ma si differenziano i ridotti e gli under 14: rispettivamente 30 euro e 10 per la Tribuna Est, 45 e 15 per la superiore.

            Ma la vera rivoluzione è per il pacchetto famiglia, che potrà comprendere al massimo tre componenti. Poniamo il caso della gara di domenica. Padre, madre e figlio avranno la possibilità di acquistare i biglietti ai seguenti prezzi: per la tribuna Est il padre pagherà 22 euro, la madre 13 e stesso prezzo per il figlio, per un totale di 48 euro; Tribuna Superiore 30 euro per il padre e 18 euro a testa per gli altri due, per un totale di 66 euro. Muta, ma leggermente, la situazione per il big match, poniamo il caso di Frosinone-Inter: Tribuna Est 40 euro per il padre più 22 a testa per ogni componente della famiglia, per un totale di 84 euro; Tribuna superiore 50 euro per il capofamiglia più trenta a testa per gli altri componenti, per un totale di 110 euro. Il tutto è subordinato alla presentazione di un’autocertificazione o uno stato di famiglia al momento dell’acquisto dei biglietti.

            Facendo un conto veloce, una famiglia di tre persone che avesse voluto vedere la partita di domenica, prima degli sconti in Tribuna Est, avrebbe speso 140 euro ed oggi ne spenderà 48; mentre in Tribuna superiore il prezzo senza sconti sarebbe stato di 200 euro, ma da domenica prossima il prezzo crolla a 66 euro. Per i big match ed il relativo risparmio il conto lo lasciamo a voi, ma i vantaggi ci sono e sono tangibili.