PROSSEDI  – 27 MAR – La polizia stradale in azione a Prossedi. Il blitz degli agenti diretti dal Dott. Alfredo Magliozzi è scattato in un’area che, apparentemente, era adibita alla vendita e riparazione di autoveicoli: qui hanno sequestrato 10 auto, il cui telaio secondo la polizia era stato riprodotto falsamente attraverso dei punzoni alfanumerici anch’essi rinvenuti e sottoposti a sequestro.

A finire nei guai è stato un 49enne del posto che  – dicono gli inquirenti –  acquistava documenti dì circolazione esteri dì auto destinate in quei paesi alla rottamazione e, attraverso false fatture dì acquisto, simulava la loro importazione in Italia, predisponendo le nazionalizzazioni presso la motorizzazione ottenendo targhe e carte di circolazioni italiane.

L’uomo è stato denunciato per riciclaggio dì autoveicoli, falsità materiale, falsità ideologica, in concorso con altre persone in corso dì identificazione.

Dai controlli dell’intera area, adibita anche a servizi di carrozzeria, gommista ed elettrauto, sono emerse ulteriori irregolarità amministrative. L’intero piazzale è stato sequestrato e per il titolare scatterà una multa da 10mila euro.