CASSINO – 18 GIU – La crisi nelle vendite di Alfa Romeo in Europa continua anche a  maggio. Ed il trend negativo, che va avanti ormai da settembre, sembra non avere fine.

Nel mese appena trascorso Alfa ha venduto 4.660 unità nel vecchio Continente registrando un netto passo indietro rispetto ai dati di maggio 2018, quando le  vetture vendute dal brand italiano furono oltre 9 mila.

Il calo percentuale registrato da Alfa Romeo in Europa è pari -49.3%: il marchio del biscione è in contro-tendenza rispetto al resto del mercato europeo che, a maggio, è cresciuto del +0.1%. Alfa, di fatto, ha dimezzato le vendite a maggio. E non arriva alcun segnale di ripresa.

Ma non è tutto: tra gennaio e maggio in Europa le vetture Alfa Romeo immatricolate sono 24.067. il calo sullo stesso periodo dell’anno scorso è netto e drammatico: dopo i primi cinque mesi del 2018, infatti, le vendite di Alfa Romeo erano di oltre 41 mila unità.

Nel confronto con lo scorso anno, quindi, Alfa Romeo fa registrare un calo percentuale del 42%, un dato che è anche il peggior risultato in assoluto tra tutti i marchi presenti sul mercato delle quattro ruote del nostro continente. In Europa gli unici numeri in positivo arrivano dalle vendite in Spagna.

Ultimo dato, anche questo assolutamente non confortante: la quota di mercato di Alfa Romeo è ora pari allo 0.3%, in netto calo rispetto allo 0.6% raggiunto dopo i primi cinque mesi del 2018. Ma il calo delle vendite riguarda tutto il gruppo Fca che a a maggio fa registrare un -8,3%