FROSINONE – 17 GEN – E’ entrato in casa sua, l’ha afferrata per i capelli, l’ha strattonata e trascinata verso la camera da letto, le urla disperate di lei lo hanno messo in fuga. Questo il racconto della vittima una ragazza di 25 anni che ha deciso di raccontare tutto alla polizia e denunciare il presunto aguzzino. L’ennesima storia di violenza arriva da un paese dei monti ernici, l’uomo di 32 anni è stato denunciato per violenza sessuale e violazione di domicilio.

A ricostruire la vicenda sono stati gli agenti della squadra volante della Questura di Frosinone diretti dal Dott. Flavio Genovesi.

La giovane di 25 anni separata e con due bambini due giorni fa ha chiamato il 113 chiedeva aiuto ed una volta giunti sul posto gli agenti hanno trovato la ragazza molto spaventata.

Ha raccontato alla polizia quello che era successo ed il tutto davanti ai suoi due figli. In base alla testimonianza della donna, il 32enne, un amico di famiglia è riuscito ad entrare in casa approfittando dell’ingenuità della figlia minore di lei ed incurante della presenza dei due figli si è scaraventato contro la donna. In base al racconto  l’ha afferrata per il collo e strattonandola l’ha portata in camera da letto. Le urla di lei e forse anche la presenza dei bambini hanno messo in fuga l’uomo. La 25enne ha inoltre confessato che non era la prima volta che il 32enne assumeva questo atteggiamento violento nei suoi confronti.

Immediati gli accertamenti da parte della polizia dai quali è emerso che il 32enne è un volto noto alle forse dell’ordine con precedenti per rissa, danneggiamento, furto aggravato, nonché invasione di terreni  ed edifici. Per lui ora è scattata la denuncia per violenza sessuale e violazione di domicilio.