LAZIO – 07 SET – 55 persone arrestate, 204 denunciate e oltre 50mila quelle identificate. Questo il bilancio dell’attività di controllo nel periodo estivo della Polizia Ferroviaria nelle stazioni e sulle tratte ferroviarie ciociare e pontine, oltre che di tutto il Lazio.

Nel dettaglio sono state 5.886 le pattuglie impiegate in stazione, 1.257 pattuglie a bordo treno per un totale di 3.049 treni scortati. Ben 55 le persone arrestate, 204 denunciati con 53.068 persone identificate e 221 le contravvenzioni amministrative. Inoltre  sono stati rintracciati e riaffidati 41 minori.

Diverse le operazioni nel corso di questi mesi estivi. A giugno a Roma Termini gli agenti della Polfer hanno arrestato due  ladre seriali, una 40enne croata e una 38enne bosniaca. Le due erano state trovate con circa 4.000 euro rubati poco prima ad una turista americano.

Ma poi ci sono anche le storie belle con un lieto fine. Come quando a luglio gli agenti di Termini si erano trovati ad accudire un bimbo di due anni in attesa dell’arrivo della madre. Era il mese di luglio e la donna aveva affidato il piccolo a un altro passeggero per allontanarsi pochi secondi per convalidare il biglietto. Ma il treno era partito senza di lei. Momenti di panico per la madre fino a quando non ha saputo che ad attendere il piccolo all’arrivo c’era una pattuglia Polfer. All’arrivo della madre il figlio che era stato accudito da una poliziotta.

E poi ad agosto quando l’intervento degli agenti era stato fondamentale per far cambiare idea ad un 18enne che aveva minacciato il suicidio dopo una lite in famiglia. Un poliziotto telefonicamente, dopo aver conquistato la sua fiducia, era riuscito a far andare il giovane negli uffici Polfer dove ad aspettarlo c’erano i suoi familiari.