CASSINO – 08 NOV – Superati i limiti di scarico registrati dall’Arpa Lazio nel mese di luglio presso l’impianto di depurazione di Villa Santa Lucia. Ed il Cosilam cerca di ricostruire l’accaduto, su segnalazione dell’agenzia regionale per la protezione ambientale.

Per questo motivo è stato convocato un incontro urgente con la società AeAsrl che gestisce  dal 2017 l’impianto e le strutture di depurazione, per ottenere  tutte le informazioni del caso sui superamenti dei limiti di scarico.

Ad oggi l’Arpa Lazio pur segnalando le anomalie, non ha sanzionato il consorzio che comunque vuole vederci chiaro e in quest’ottica ha convocato un incontro con il comune di Cassino per concertare insieme le azioni da attuare a difesa dell’ambiente e della sicurezza dei cittadini che vivono a ridosso dell’area industriale.