Colleferro – 02 ago –  Botte e percosse fino a provocarle un trauma cranico: è quanto ha subito una donna di Colleferro, per mano del marito, un 46enne colleferrino,   con numerosi precedenti, oggi arrestato dai Carabinieri della locale Compagnia  con le accuse di stalking e lesioni personali aggravate.

Non si tratta però di un episodio isolato. I carabinieri sono stati allertati dalla donna che era rimasta ferita a seguito dell’ennesima aggressione nata da motivi banali. La signora è stata accompagnata in ospedale mentre i militari hanno avviato le indagini. E’ emerso uno scenario fatto di violenze, insulti, minacce e aggressioni, che la donna subiva da tre mesi.  Una escalation di violenze subite dalla donna, costretta a cambiare abitudini di vita per evitare quelle botte.

Poi l’ultima lite, interrotta solo con l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Colleferro.

Una volta ricostruita la vicenda, i militari hanno arrestato il marito violento. Ora è ai domiciliari.  A suo carico è scattato il divieto assoluto di incontrare e comunicare con la donna, dalla quale dovrà stare lontano.

La signora invece , una volta medicata dai sanitari dell’ospedale di Colleferro, ne avrà per 15 giorni per aver riportato nell’ultima aggressione un pesante trauma cranico e contusioni anche gravi in diverse parti del corpo.