LATINA – 31 AGO – Quando una sigaretta ti mette nei guai. Forse era troppo forte il richiamo della nicotina per un 35enne di Latina che è evaso dai domiciliari per andare a comprare un pacco di sigarette.

Erano le 10 di mattina quando una pattuglia della squadra volante – nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo voluti dal questore Amato – è andata in un’abitazione di via Petrarca a Latina per effettuare un controllo al 35enne sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Ma una volta all’interno dell’abitazione gli agenti hanno trovato solo la madre che non sapeva spiegare dove si trovasse il figlio. Immediatamente sono scattate le ricerche dell’evaso nelle vie intorno al quartiere. Ricerche che sono durate poco: qualche minuto dopo, infatti, il 35enne è rientrato tranquillamente in casa giustificando la propria assenza dicendo che si era assentato un minuto per andare a comprare le sigarette.

Così il 35enne, alla luce della evidente violazione della misura cautelare, è stato condotto in Questura e arrestato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e, come disposto dal magistrato di turno Giancristofaro, è stato riportato nella propria abitazione in attesa del rito per direttissima che si terrà lunedì.