Spiagge a misura di bambini: nel Lazio il numero sale a 10, con l’inserimento anche di Terracina, premiata per la prima volta in questa speciale classifica. In tutto sono 142 i comuni italiani e spagnoli insigniti della ‘Bandiera verde’ dei pediatri 2019.

L’ideatore dell’iniziativa, il pediatra Italo Farnetani, spiega che anche per il 2019 le regole sono rimaste sempre quelle: “Acqua limpida e bassa vicino alla  riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti per i grandi”.

Il 28 giugno, presso il Comune di Praia a Mare si terrà la cerimonia di consegna ai sindaci dei centri premiati. Il riconoscimento viene assegnato  dal 2008: in dodici anni, con il contributo di 2.550 pediatri italiani ed europei, sono state selezionate le 142 spiagge in Italia e in  Spagna più adatte ai bambini.

La Calabria con 18 bandiere resta prima, quest’anno è seguita da  Sicilia e Sardegna con 16. Qualche sorpresa al quinto posto, le regioni con  10 bandiere sono “Abruzzo, Campania, Emilia Romagna e Lazio:  l’ingresso delle abruzzesi Alba Adriatica e Ortona e della laziale  Terracina hanno fatto fare un salto in avanti alle rispettive regioni, che raggiungono Campania ed Emilia Romagna.

Il mare, spiega l’ideatore, offre una possibilità ai bambini di muoversi, fare attività fisica, stare  all’aperto e passare del tempo con i genitori e se ci sono i giusti servizi il divertimento aumento, per piccoli e grandi. Nel Lazio hanno ottenuto la bandiera assegnata dai pediatri Anzio, Formia, Gaeta, Lido di Latina, Montalto di Castro,  Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga, Terracina e Ventotene-Cala Nave.