LATINA – 21 MAG – Hanno atteso che calasse la sera per agire: poco prima delle 22 hanno preso di mira l’autolavaggio di via Cavata a Latina. Dalle immagini delle videocamere poste in zona e dal racconto di alcuni testimoni sarebbero stati in due ad agire. Prima hanno divelto la saracinesca poi hanno lanciato all’interno del locale del liquido infiammabile. Già nel settembre del 2017 l’autolavaggio gestito da egiziani era stato preso di mira. E’ questo quindi il secondo atto incendiario subito dai titolari.

E’ stato un altro cittadini egiziano che gestisce un esercizio commerciale poco distante dall’autolavaggio ad allertare le forze dell’ordine. Sul posto la polizia e i vigili del fuoco per evitare che le fiamme si propagassero. Ed è stato sempre l’uomo a fornire agli inquirenti elementi utili per avviare le indagini. Il nord africano ha riferito di aver visto lungo via   Villafranca, nelle vicinanze dell’autolavaggio,   due uomini che di corsa  uscivano dai garage di via Cavata. Da quanto raccontato, uno dei due aveva parte degli abiti inceneriti, lasciando immaginare di essere rimasto coinvolto nelle fiamme appiccate all’autolavaggio.

Gli agenti della questura hanno al momento una pista ben precisa da seguire e confidano di dare un volto e un nome agli autori dell’atto incendiario nel giro di poco.